Availability

We are sorry, there are no rooms available at this accommodation at the moment

General

Nel cuore di Napoli, sin dal 1882 il Grand Hotel Vesuvio è la casa napoletana dei viaggiatori e delle celebrità di tutto il mondo.

Unico 5 Stelle Lusso sul lungomare della città, l’albergo dispone di 160 camere con 21 suite, due ristoranti panoramici, fitness club con piscina coperta, saloni per eventi, bar, servizio d’imbarcazione privata, servizio Audi con autista, garage.

L’attenzione ai dettagli e l’antica tradizione di ospitalità di questo storico albergo fondono piacevolmente l’atmosfera ricca di storia ed i comfort più sofisticati.

Facilities

  • Aria condizionata
  • Canali satellitari
  • Cassaforte
  • Lounges/bars
  • Lungomare
  • Parcheggio
  • Piscina
  • Riscaldamento
  • Ristorante
  • Sala convegni
  • Servizio in camera/menu completo
  • Servizio lavanderia
  • Servizio stireria
  • Spa
  • WIFI

Attività

- sauna - palestra - massaggi - vasca idromassaggio - hammam - piscina coperta

Napoli

Napoli

Napoli è una città piena di fascino, di colore e di contraddizioni, davvero unica al mondo. Da chi l’osserva dal mare, Napoli appare per tre quarti moderna, con iI suo grande lungomare, ma è anche, per chi la penetra nei quartieri più poveri, una città ibrida, che sembra avere due facce ben distinte, quella turistico-borghese, che si affaccia sul porto o respira sui colli e quella povera e buia, ritratta nelle numerose immagini dei vestiti stesi lungo i vicoli. Ma la principale gloria di Napoli è il Vesuvio. Il suo pennacchio è un elemento fondamentale della “mitologia” partenopea, come il profumo delle sfogliatelle e il suggestivo guazzabuglio delle botteghe all’aperto che vendono veramente ogni cosa. C’è tanto da vedere, e non è facile scegliere.

Napoli è un vero teatro della vita, a cielo aperto, gratis ed accessibile a tutti.  Chi visita Napoli non può mancare la visita ad una vera e propria chicca. Uno dei luoghi che in assoluto colpisce i visitatori è Il Museo Cappella Sansevero che  si trova a pochi passi da Piazza San Domenico Maggiore ed è un gioiello del patrimonio artistico internazionale e simbolo dell’ingegno umano. Tra le più importanti opere che si possono ammirare c’è il famosissimo Cristo Velato realizzato in marmo da Giuseppe Sanmartino, la cui tessitura del velo è di una bellezza che toglie il fiato. L’antica Reggia Borbonica che ospita il Museo di Capodimonte, è uno degli spazi verdi più belli di tutta Napoli. Il Museo raccoglie alcune opere di grandissimi maestri della pittura, come Botticelli, Goya, Tiziano e Caravaggio. Merita una visita il Monastero di Santa Chiara e il suo meraviglioso chiostro maiolicato, vera goduria per gli occhi. Insieme al Maschio Angioino e al Quartiere Spaccanapoli, il Palazzo Reale è il monumento storico più conosciuto della città, sede dei più importanti sovrani del Regno delle due Sicilie. Questo maestoso Palazzo domina la stupenda Piazza del Plebiscito, vero cuore pulsante della città di Napoli. Imperdibile inoltre, nel periodo natalizio, una passeggiata per il mercatino natalizio di Via San Gregorio Armeno ed i suoi vicoli, dove poter ammirare la storica arte napoletana del presepe. Castel dell’Ovo è un’altra stupenda attrattiva della città;  è tra i  più antichi castelli di Napoli e costituisce uno degli elementi più significativi dell’intero panorama del Golfo. Un vero gioiello è il Teatro San Carlo,  il più antico teatro d’opera in Europa ancora attivo, essendo stato fondato nel 1737. Affacciato sull’omonima via e, lateralmente, su piazza Trieste e Trento, il teatro, in linea con le altre grandi opere architettoniche del periodo, quali le grandi regge borboniche, fu il simbolo di una Napoli che rimarcava il suo status di grande capitale europea. Da non perdere la visita alla Napoli Sotterranea; per tantissimi anni, dal profondo ventre di Napoli, è stato ricavato il tufo per costruire la città, creando così anfratti, grotte e cunicoli sotterranei, che raccontano una storia parallela alla vita della Napoli in superficie. Nella città sotterranea la gente ha condotto un’altra vita, sfruttando il suo interno in mille modi, anche come prezioso rifugio durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. A poco più di 20 km. si possono visitare gli scavi archeologici di Pompei, che  hanno restituito i resti dell’antica città, seppellita sotto una coltre di ceneri e lapilli durante l’eruzione del Vesuvio del 79 d.C., insieme ad Ercolano, Stabiae ed Oplonti. Passando ai simbolo della cucina napoletana, quello per eccellenza è senza dubbio la pizza margherita, preparata con pomodoro, mozzarella e basilico in onore del tricolore e della regina Margherita in visita a Napoli.


Read more